mercoledì 7 novembre 2018

Dalla silloge "LE PAROLE AGRE" di Narda Fattori

Mi è stato rivolto l'invito a partecipare al  concorso di poesia (che segnalo qui sotto) ed in questa occasione ho appreso con dolore e sgomento che la poetessa al quale è dedicato è scomparsa lo scorso anno.

In rete si può trovare molto di lei e delle sue opere fra le quali ho trascritto, ammirata,  la seguente Poesia:


Nei quotidiani transiti delle ore
lavo  piatti sfoglio libri calpesto ombre
di incontri su brecce di sentieri
porgo mani grandi e nude
all'estro del vento.
E m'accoccolo al fuoco dei camini
mi perdo nell'ardore amaranto
dei tramonti d'autunno
mi chiudo in un bozzolo
e quasi non respiro.
A qualcuno sarà dato diventare
farfalla iridata?
Mi ride dentro un destino ingannatore
di falena spiaccicata 
sul vetro del lampione.
Fra cianfrusaglie nessun consuntivo
fra linee sghembe dis-armonie doni
dis-armante follia l'azzurro dell'aria
dentro ho un impavido cuore - se pur leso -
per altre albe altre mense altri doni.

- Narda Fattori -


Il premio

Narda Fattori (Gatteo, 4 luglio 1948 - 11 gennaio 2017) poetessa dai versi potenti e donna di grande carattere è stata un'intellettuale profonda e attiva, sempre generosa nel sostenere, accompagnare, correggere e  guidare chiunque si rivolgesse a lei per un consiglio nell'accostarsi alla scrittura. Il suo mondo interiore, ricchissimo e di grande impatto emotivo, si è tradotto in una vita intensa e piena, sia dal punto di vista professionale che da quello personale. Instancabilmente si spendeva per diffondere la poesia, e per  far sì che venisse percepita non come un qualcosa di elitario, ma quasi una necessità quotidiana, un mondo al quale tutti, con un minimo di sensibilità e interesse, potevano a piccoli passi accostarsi.
Grazie alla sua collaborazione è nato il concorso nazionale di poesia il "Gatto", legato alla festa della Micizia di cui ha presieduto fin dal primo anno la Giuria e che ha sempre curato con molto affetto, spinta dalla voglia di testimoniare una presenza e di stimolare la crescita culturale della sua terra. 
Il premio letterario che l'Amministrazione del comune di Gatteo le dedica vuole raccogliere l'eredità di questo concorso e proseguire l'impegno di Narda in questo senso.
Donna forte e determinata, a tratti anticonvenzionale e sempre fieramente battagliera nel manifestare la sua libertà di pensiero e la sua autodeterminazione, Narda Fattori ha sostenuto molte giovani donne stimolandone il pensiero attraverso un confronto rispettoso ma diretto, che dava vita ad una sorellanza concreta e immediata, lontana da ogni retorica. Per ideale continuità, il premio a lei intitolato riserva particolare attenzione alle giovani autrici.

Regolamento    2019

Il Comune di Gatteo (FC) indice il 1° Concorso letterario di poesia Premio NARDA FATTORI.   Il  Concorso si articola in due sezioni:

A) poesia in lingua italiana inedita aperta a tutti.

B) poesia in lingua italiana inedita riservata a giovani donne under 30 (30 anni non compiuti).

E' possibile partecipare a ciascuna sezione con un massimo di tre testi a partecipante.
Tutti i componimenti dovranno essere di massimo 40 righe. .

Il tema è libero   e non sono tuttavia ammessi argomenti che offendano le istituzioni, la religione e la morale. Ogni concorrente dovrà inviare una mail entro il 31 gennaio 2019 all'indirizzo biblioteca@comune.gatteo.fc.it allegando i propri testi in formato pdf senza nome nè firma e la scheda di partecipazione debitamente compilata in tutte le sue parti, firmata e scansionata. L'invio della scheda firmata è condizione imprescindibile per la partecipazione al concorso.
Per coloro che desiderassero partecipare ad entrambe le sezioni è necessario inviare due mail separate con due diverse schede di partecipazione, una per ciascuna sezione, e  relativi componimenti allegati.
La partecipazione al concorso è completamente gratuita.

I testi saranno trasmessi in forma anonima alla giuria che provvederà a definire per ciascuna sezione una graduatoria e ad individuare così i 3 primi classificati più 5 componimenti segnalati.

La giuria sarà così composta: Annalisa Teodorani (presidente di giuria), Gianfranco "Miro" Gori, Bruno Bartoletti, Franco Casadei, Stefania Bolognesi (assessore alla cultura del comune di Gatteo).

Gli autori dei componimenti selezionati e vincitori verranno contattati telefonicamente e via mail. I verbali della giuria e i nominativi segnalati verranno pubblicati sul sito istituzionale del comune all'indirizzo www.comune.gatteo.fc.it.

I primi tre classificati di ogni sezione verranno premiati con buoni acquisto spendibili in materiale librario ed audiovisivo (che potranno essere ritirati esclusivamente di persona nel giorno della premiazione), mentre ai segnalati verrà intestato un diploma. Per i primi tre classificati la giuria formulerà una motivazione. Il valore dei premi assegnati è stabilito come segue per entrambe le categorie:
1° premio: n. 1 buono acquisto del valore di 150 euro
2° premio: n. 1 buono acquisto del valore di 100 euro
3° premio: n. 1 buono acquisto del valore di 50 euro


La premiazione è prevista per il 16 maggio 2019  alle ore 21,00 presso la Biblioteca comunale Giuseppe Ceccarelli, in via Roma 13 a Gatteo. 
I promotori del Concorso si riservano il diritto di pubblicare tutte le opere pervenute.

Per informazioni contattare la biblioteca di Gatteo al n. 0541 932377 o all'indirizzo email: biblioteca@comune.gatteo.fc.it.         

    


SCHEDA DI PARTECIPAZIONE AL PREMIO NARDA FATTORI  - 2019


Cognome
Nome


Indirizzo
Comune


Data di nascita
Luogo di nascita


Telefono fisso
Cellulare


e-mail


Sezione di partecipazione
(barrare la casella della sezione cui si intende partecipare)
Sezione A (poesia italiana inedita)
Sezione B
(poesia italiana inedita donne under 30)










Nota biografica






















In conformità a quanto stabilito dalla normativa sulla privacy (D. Lgs 30.06.2003, n° 196), il sottoscritto autorizza il trattamento dei dati personali e la loro utilizzazione da parte degli organizzatori, nonché i diritti alla pubblicazione/riproduzione dell'opera. Preso atto del regolamento del Premio di poesia "Narda Fattori”, accetto le norme che regolano il concorso e comunico la mia partecipazione al concorso.

Data _______________                                   Firma ________________________

INFORMATIVA ai sensi dell’art. 13 del Codice della Privacy (D.Lgs. 30/06/2003 n.196)

La informiamo che i dati da lei forniti e quelli che eventualmente fornirà anche successivamente formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata. Tali dati verranno trattati per finalità di rilevante interesse pubblico (ai sensi dell'art. 73 comma 2 lett.b del Codice Privacy) connesse e strumentali esclusivamente al Premio di poesia "Narda Fattori. La informiamo, inoltre, che i suoi dati potranno essere trattati anche da Enti pubblici e privati coinvolti nel procedimento. La informiamo sulla natura obbligatoria del conferimento dei dati e anche sulla inevitabile impossibilità da parte nostra di erogare i servizi e adempiere agli obblighi nei suoi confronti conseguente al suo eventuale rifiuto di conferire i dati e di autorizzarne la comunicazione alle suddette categorie di soggetti. La informiamo altresì che, in relazione ai predetti trattamenti, potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 del Codice della Privacy. Titolare del trattamento dei dati: Comune di GATTEO - Piazza Vesi 6 -Responsabile del trattamento dei dati: Responsabile Settore Socio-Culturale.


lunedì 22 ottobre 2018

AUTUNNO ( Rosalia Calleri)

Ritrovo nella mente questa poesia del tempo dell'infanzia, "cantata" dalla dolcissima voce di mia madre. La riascolto volentieri




Cadono già le foglie. Sono stanche,
hanno visto tant’acqua e tanto sole!
Sbocciate con le tenere viole
cadono prima delle nevi bianche.

La loro vita dura una stagione,
cadono a sciami, a sciami frusciando;
i bimbi le sparpagliano passando
o le colgono  a farsene corone.

Il vento le trasporta in mulinello
e soffia e fischia con malinconia;
esse fan tutti gli anni questa via:
parton col brutto, tornano col bello

Tornano? Sulla terra, come il fiore
ogni cosa compare e poi sparisce;
e la foglia che a marzo rinverdisce
non è più quella che oggi casca e muore.

Là, nella macchia, il vecchio boscaiolo
con un rastrello, lieto le raduna
saranno il letto per la mucca bruna
saranno fiamma sotto il suo paiolo

- Rosalia Calleri - 

giovedì 11 ottobre 2018

ZEINAB


Zeinab
il due ottobre io compivo gli anni
e tu venivi  uccisa
dopo  atroci violenze e abusi
vittima indifesa
in cella con catene pesanti

Zeinab
Si ricordino  anche di te
l’otto marzo  - festa della donna -
sposa bambina
privata del bene più grande
chiamato  Libertà

-  Giovanna Giordani    -



Giustiziata Zeinab, la sposa bambina curda che si era ribellata al marito

La ragazza è stata impiccata in Iran era stata arrestata nel 2011 quando aveva 17 anni. Picchiata dalla polizia e costretta a confessare. Il cognato l'aveva più volte violentata



Zeinab Sekaanvand, cittadina curda iraniana impiccata a Urmia

Zeinab Sekaanvand, cittadina curda iraniana impiccata a Urmia

globalist2 ottobre 2018
"La sua esecuzione è profondamente ingiusta e dimostra il disprezzo delle autorità iraniane per il diritto alla vita dei minori", ha dichiarato Philip Luther, direttore di Amnesty per il Medio Oriente e Nordafrica.
Zeinab era stata arrestata nel 2011, quando aveva diciassette anni, accusata dell’omicidio del marito che era stata costretta a sposare all’età di 15 anni.
Zeinab aveva confessato l'omicidio dopo essere stata trattenuta per 20 giorni in una stazione di polizia, dove - secondo quanto aveva denunciato - era stata picchiata dagli agenti. Anche il processo è stato gravemente irregolare: Zeinab ha incontrato il suo avvocato, quello assegnatole di ufficio, solo nell’ultima udienza del processo.
In quell’occasione aveva ritrattato la "confessione" resa quando era priva di assistenza legale, denunciando che l’assassino era stato il fratello del marito, che in passato l'aveva ripetutamente violentata.
L'uomo le avrebbe inoltre detto che se avesse accettato la responsabilità dell'omicidio l'avrebbe perdonata, il che è permesso dalla legge islamica. Dichiarazioni ignorate dai giudici, che il 22 ottobre del 2014 l’avevano condannata a morte.

domenica 30 settembre 2018

SODOMA E GOMORRA (Renzo Montagnoli)

D'accordo con Renzo, l'evoluzione ha ancora tanta strada da fare...


Risultati immagini per foto guerra



C’è forse ancora qualche dubbio?
Non bastano gli eccidi di ogni giorno,
le bombe che inceneriscono bambini,
le bambole spezzate dagli stivali
dei soldati che avanzano
come rulli compressori?
E i milioni che muoiono di fame,
i vecchi stanchi e affranti
che sognano solo un mese
di venti giorni?
Gli operai schiacciati da bobine,
liquefatti dall’acciaio fuso,
spiaccicati sui marciapiedi
dopo l’ultimo volo?
Non bastano gli occhi di madri
che implorano pietà,
i raccoglitori di pomodori
che rinsecchiscono proni sul terreno?
E la violenza d’ogni giorno
urlata, minacciata, perpetrata
da belve sanguinarie su miti agnelli?
No, non credo più a Darwin
non vedo che evoluzione
l’uomo abbia avuto.
Dalle origini feroce
sempre uguale nei secoli
una belva senza umanità.

- Renzo Montagnoli - 

lunedì 17 settembre 2018

IL SENTIERO NEL BOSCO





A Piera

Sempre invitante
il sentiero nel bosco
vecchio amico
rallegra il mio andare

Ma oggi
accanto a me
cammina una nuova amicizia
diletta
e assieme sorridiamo al sole
che dalle fronde
ci fa l’occhiolino


-     -   Giovanna Giordani  -

Post in evidenza

QUANDO

https://secure.avaaz.org/it/petition/VORREI_CHE_IL_DIRITTO_INTERNAZIONALE_SI_ATTIVASSE_AFFINCHE_CESSI_OGNI_GUERRA_NEL_MONDO/?pv=6 Qua...